Napoleone giornalista

Lungimirante ma interessato

Rocco Tancredi

 

 


Disponibile anche in formato

E-book

 

Editore: Logo Fausto Lupetti Editore

Codice ISBN: 9788897686620

Anno: 2013

N° pagine: 83

Tipologia Copertina: Copertina flessibile

Prezzo: € 15,00

Categoria: Comunicazione sociale e politica


Condividi

 

Napoleone Bonaparte era un giornalista "a modo suo". Fu il primo uomo di governo a comprendere l´importanza dei mezzi di comunicazione, ma li usava in pratica come megafoni per la propaganda. Fondava giornali per amplificare l´eco delle sue imprese militari e dei suoi successi politici. Interveniva d´autorità per censurare quelli più autonomi e indipendenti, per ridurre al silenzio direttori e redazioni. Questo libro offre un altro aspetto di particolare interesse a tutti coloro che si occupano oggi di comunicazione in senso lato o di giornalismo in senso più stretto. E quindi a chi fa i giornali, di carta, radiotelevisivi oppure on line, e anche a chi li legge. L´autore ci riporta infatti ai tempi della Rivoluzione francese, quel crogiuolo di libertà e democrazia che segna l´inizio di una nuova stagione storica per la stessa libertà d´informazione: non a caso fra il 14 luglio della Bastiglia e la fine del 1799, in Francia circolavano circa duemila pubblicazioni, destinate poi a ridursi o a scomparire negli anni del Terrore. Prefazione di Giovanni Valentini.

 

Acquista Libro:

               

Acquista E-Book: